Non attraversare la linea gialla.

Sono passato all’andata e ti ho detto che non ho soldi. Mi pare ovvio che quando passo al ritorno continuo a non averceli, non ho mica vinto il Superenalotto nel frattempo.
Lo so che se te li do vai a comprati la droga, ci credo poco al fatto che tu abbia fame.
Se non ti compro da mangiare è perché il mio ego non me lo permette, se dovessi vederti divorare un sandwich tonno e maionese non credo che reggerei il colpo. Andiamo, quanta fame devi avere per strafogarti con un sandwich tonno e maionese? Mia nonna direbbe “manco i cani”.
Ma i cani possono mangiarla la maionese?

Andiamo su, anzi, non andiamo proprio da nessuna parte. Ti ho pure sorriso, che dovevo fare, urlarti dietro che ho prenotato un viaggio a Madrid solo per me e te? Mi sembra inverosimile.
Non mi piace fare viaggi con gente che non conosco, figurati con persone che conoscevo.

Certe cose mi irritano, come nelle discussioni non sopporto gli eccessi di “fondamentalmente”.
Sarei capace di decapitare per un eccesso di fondamentalmente.
Se facessi il tassista e dovessi incappare in uno dei fondamentalmente-boys finirebbe in tragedia. Per questo non credo di mettermi a fare il tassista, certi guai è meglio prevenirli.
– Allora, dove andiamo?
– Via cicciopesce, fondamentalmente quartiere sgrassabidoni.
– Ok, civico?
– Fondamentalmente le spiego io, vada a via sciacquabicchieri poi giri a destra perché fondamentalmente c’è l’obbligo. Dopodiché deve salire perché fondamentalmente, cioè fondamentalmente… (pausa).
– mmmh…?
– Si fondamentalmente allora dicevamo, fondamentalmente a destra poi dritto poi è fondamentalmente un senso unico perché fondamentalmente…
E quella probabilmente sarebbe la sua ultima parola.

Ma lo so perché l’altro giorno quando sono passato a quell’ora non c’era nessuno, capisco, alzarsi presto in certi ambienti è così volgare.
E poi è curioso, certe persone quando parlano somigliano al vento: smuovono le cose.
Un talento vero e proprio, che peccato.
L’altra sera mi sono reso conto che lo usano solo per far ballare la munnezza.
Tra una bottiglia di birra scassata che fa un passo a due con un cartone di pizza meglio che me ne vado a dormire.
Non sia mai certi incubi diventino realtà!

Annunci